video uilm

Loading...

giovedì 26 settembre 2013

Bombardier , la Uilm di Savona: grosso successo politico!!!


Il gruppo Bombardier ha accettato di trasferire parte dei carrelli del treno veloce da Siegen ( Germania ) a Vado Ligure. Saranno costruiti 250 carrelli suddivisi in 100 nel 2014 e 150 nel 2015.

Pertanto il 13 settembre 2014 è stato siglato presso l'Unione Industriali di Savona il verbale di accordo fra le Federazioni sindacali provinciali Fim-Fiom-Uilm , le RSU dello stabilimento di Vado Ligure e la direzione della Bombardier Trasportation SPA di Vado Ligure.

L'accordo comporta l'attuazione di una CIGS a zero ore nel periodo 2 settembre 2013 - 1 settembre 2014 per un numero massimo contemporaneo di 195 lavoratori , a rotazione sul numero complessivo di 340 unita .

Il Segretario Provinciale Uilm - Giovanni Mazziotta dichiara < E' stata una grande vittoria il trasferimenti dei carrelli a Vado Ligure, ma rimangono le preoccupazioni per il futuro .

I carichi di lavoro attuali non forniscono garanzie per tutti i lavoratori Bombardier, ritengo che la strada percorribile in questo momento è quella di sfruttare gli ammortizzatori sociali mediante CIGS e con investimenti rendere il sito più competitivo sul mercato , > .

Mazziotta inoltre dichiara che < Ulteriori preoccupazioni sono date che il settore Aeronautico Bombardier vive un momento positivo ; mentre nel settore Ferroviario Bombardier ,si è attivata una procedura di riduzione del personale , rendendolo più snello con un forte abbassamento di costi. Questo potrebbe rendere più appetibile il comparto ad altre multinazionali del settore >.


Nessun commento:

Posta un commento