video uilm

Loading...

lunedì 4 giugno 2012

Cantieri Baglietto verso una soluzione positiva ?


Dopo lo stato di agitazione di Giovedì 31 maggio  ,con relativa manifestazione nelle strade di Varazze e l’incontro in Prefettura il giorno successivo , dove ha partecipato attivamente la Segreteria Uilm , la vicenda dei cantieri ex Baglietto di Varazze volge alla schiarita e oggi lo ha reso noto il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando. La scorsa settimana il Presidente  aveva inviato una lettera a Galantini, che aveva subito avviato uno stretto colloquio con l’industriale Paolo Vitelli, come da richieste dei sindacati che da tempo spingono sulla soluzione Azimut.
Oggi pomeriggio nuovo incontro tra istituzioni e investitori: Vitelli, in ogni caso, si è riservato dieci giorni per studiare e definire i criteri dell’accordo. Dopo la riunione odierna partirà per la Cina e per il ritorno, si attende la fatidica firma.
Fermi sulle proprie posizioni i sindacati, in attesa di certezze ufficiali,hanno deciso all’unanimità, questa mattina,  di proseguire nello sciopero ad oltranza in modo da non eseguire i lavori necessari al varo dello scafo in lavorazione e impedire con qualsiasi mezzo l’uscita del 44 metri dal cantiere. I lavoratori chiedono una rapida e positiva soluzione della trattativa in modo da rilanciare il cantiere secondo il piano industriale e occupazionale presentato da Azimut-Benetti. A tal fine richiedono  una convocazione di tutte le parti, Comune, Provincia, Procedura,Azimut-Benetti e organizzazioni sindacali, da parte della Regione.


Nessun commento:

Posta un commento